Malattie cardiovascolari: Rischi, stili di vita e come prevenirle

0
45
Malattie Cardiovascolari
Malattie Cardiovascolari

Da recenti studi effettuati a livello mondiale, il 30% dei decessi che avvengono in un anno, sono causati da malattie cardiovascolari. La causa di questi avvenimenti è una malattia che, nelle fasi iniziali è assolutamente asintomatica: l’Aterosclerosi.

Inizia già in età giovanile e prosegue il suo inesorabile corso sfociando, nei casi più gravi, in infarto ed ictus.

Aterosclerosi

L’indurimento delle arterie è causato dal deposito di lipidi (placche) nelle cellule endoteliali, che subiscono col passare del tempo una inevitabile perdita di elasticità. In questo modo, il flusso sanguigno diretto al cuore subisce un drastico rallentamento.

Infarto

In malati di arteriosclerosi è assai probabile che tale rallentamento del flusso sanguigno attraverso le arterie coronarie conduca ad un coagulo sanguigno (trombo) che ostruisce totalmente il vaso, causando un infarto miocardico o attacco di cuore.

Ictus

Si è accennato all’ictus come ulteriore manifestazione mortale dell’aterosclerosi. In questo caso un frammento di trombo formatosi all’interno del vaso sanguigno, si stacca causando un embolia. Un’embolia in un’arteria del cervello è responsabile, ovviamente, della mancata ossigenazione delle cellule da parte delle arterie. Questo evento è appunto definito ictus: il danno derivante è in alcuni casi la paralisi, la perdita della memoria o difficoltà del linguaggio.

Prevenzione

Oggi molti studiosi dell’aterosclerosi affermano che una corretta e bilanciata alimentazione unita all’eliminazione del fumo di sigaretta, riducono il rischio di infarti ed ictus.

In alcuni casi, altre patologie come l’ipertensione arteriosa, il diabete e l’obesità favoriscono la formazione del colesterolo nel sangue. Anche in questi casi sono necessarie adeguate terapie farmacologiche che riducono in modo considerevole i rischi d’infarto ed ictus in soggetti predisposti.

La Dieta Perfetta

Il principale strumento di prevenzione è sicuramente una corretta alimentazione che possa rispettare alcune regole base dalla cosiddetta dieta mediterranea:

  • E’ molto importante assumere alimenti ricchi di vitamina E, un agente antiossidante fondamentale presente nell’olio d’oliva e negli altri oli vegetali. Bisogna assolutamente evitare l’eccessivo consumo di grassi animali come burro e margarina.
  • Un buon apporto alla prevenzione di malattie legate al sistema cardiocircolatorio è sicuramente dato dall’assunzione di frutta e verdura fresca e prodotti di origine vegetale

Va sicuramente preso in esame l’aumento di consumo di legumi, che possono sicuramente essere un valido sostituto della carne.

  • Il pesce, la cui assunzione è consigliata almeno tre volte a settimana, è un valido sostituto della carne e ricco di iodio
  • Assolutamente da limitare, se non da eliminare del tutto, l’assunzione di zuccheri semplici contenuti in merende industriali e bibite zuccherate

I rimedi naturali contro le malattie cardiovascolari

Tra i rimedi naturali utili alla prevenzione di malattie cardiovascolari vi è sicuramente il consumo di alimenti semplici sotto forma di infusi o succhi.

Alimenti ricchi di proprietà

  • L’aglio è ricco di antiossidanti, ha proprietà antibiotiche e antivirali, contiene vitamine e sali minerali
  • Il prezzemolo è un altro alimento che contrasta la formazione di lipidi nelle arterie, in particolar modo nei capillari.
  • La curcuma contiene una sostanza chiamata curcumina che ha un effetto cardioprotettivo. Questa sostanza aiuta a ridurre e a prevenire l’ostruzione delle arterie.
  • I pomodori posso essere facilmente inseriti nelle pietanze o mangiati crudi. I pomodori possiedono una significativa quantità di licopene, un antiossidante che diminuisce le possibilità di ossidazione del colesterolo che aderisce alle pareti delle arterie.
  • Il succo di melograno aiuta sicuramente a ridurre il contenuto di radicali liberi presenti nel nostro organismo contribuendo a ridurre drasticamente il grasso nelle arterie.
  • Il miele e succo di limone assunti regolarmente, prima di andare a dormire, in un bicchiere d’acqua, contribuiscono a ridurre l’accumulo di colesterolo nel sangue
  • Le mele contengono la pectina, una fibra che riduce i livelli di colesterolo nel sangue
  • L’avocado è un frutto ricco di grassi monoinsaturi che riducono il proliferare di lipidi nelle arterie.
  • Gli spinaci sono famosi per l’apporto energetico con poche calorie e quindi indicati in ogni tipo di dieta. Gli spinaci contengono vitamine A e C che prevengono l’ossidazione del colesterolo.
  • Il succo di barbabietola, preso quotidianamente, si è rivelato efficace nel trattamento dell’aterosclerosi. Scioglie inoltre i depositi di calcio presenti nell’organismo.

Alcuni studi conferiscono un ruolo antiossidante allo zenzero in infusi con carote e limone.

Attività fisica

Evitare una vita sedentaria e favorire una discreta attività fisica è sicuramente uno degli elementi di maggior prevenzione di malattie cardiovascolari in soggetti predisposti. Ma anche un corretto esercizio fisico in soggetti già colpiti da infarto è sicuramente un ottimo strumento di riabilitazione cardiaca.

Oggi è ufficialmente riconosciuto che l’attività fisica impedisce la formazione di placche di colesterolo nei vasi sanguigni, abbassa l’ipertensione, aumenta il rilascio di lipasi, un enzima importante nel processo di lipolisi, che pertanto aiuta la digestione dei grassi.
Molti studiosi sostengono che, bisognerebbe fare almeno 30 minuti di attività fisica al giorno, soprattutto se si soffre di una malattia cardiovascolare.

 

Condividi