Impianti dentali: interventi chirurgici, vantaggi, rischi e assicurazioni

0
38
Impianti Dentali
Impianti Dentali

Nonostante i miglioramenti apportati alle cure dentistiche, milioni di italiani soffrono di caduta dei denti, principalmente a causa di carie, malattia parodontale o lesioni. Per molti anni, le uniche opzioni di trattamento disponibili per le persone con denti mancanti erano ponti e protesi. Ma oggi sono disponibili gli impianti dentali.

Cosa sono gli impianti dentali?

Gli impianti dentali sono sostituti delle radici dei denti. Gli impianti forniscono una solida base per denti di ricambio fissi (permanenti) o rimovibili che sono fatti per essere abbinati ai denti naturali.

Quali sono i vantaggi degli impianti dentali?

Gli impianti dentali presentano numerosi vantaggi, tra cui:

Aspetto migliorato:  Gli impianti dentali hanno l’aspetto dei tuoi stessi denti. Poiché sono progettati per fondersi con l’osso, diventano permanenti.

Migliorie rispetto alle dentiere non aderenti: i denti possono scivolare all’interno della bocca provocando difficoltà nel linguaggio. Gli impianti dentali ti permettono di parlare senza la preoccupazione che i denti possano scivolare.

Miglioramento del comfort: Perché diventano parte di te, gli impianti eliminano il disagio delle protesi rimovibili.

Mangiare più facilmente: Le protesi scorrevoli possono rendere difficile la masticazione. Gli impianti dentali funzionano come i tuoi stessi denti, permettendoti di mangiare i tuoi cibi preferiti con sicurezza e senza dolore.

Migliore autostima: Gli impianti dentali possono restituirti il ​​tuo sorriso e aiutarti a sentirti meglio con te stesso.

Miglioramento della salute orale: Gli impianti dentali non richiedono la riduzione di altri denti. Poiché i denti vicini non vengono modificati per supportare l’impianto, molti dei tuoi denti rimangono intatti, migliorando la salute orale a lungo termine. Gli impianti individuali consentono anche un più facile accesso tra i denti, migliorando l’igiene orale.

Durevolezza: Gli impianti sono molto resistenti e dureranno molti anni. Con buona cura, molti impianti durano una vita.

Convenienza: Gli impianti dentali eliminano l’imbarazzante inconveniente di rimuovere le protesi, oltre alla necessità di adesivi disordinati per tenerli in posizione.

Quanto sono efficaci gli impianti dentali?

Le percentuali di successo degli impianti dentali variano a seconda del punto in cui sono posizionati gli impianti ma, in generale hanno una percentuale di successo fino al 98%. Con una cura adeguata gli impianti possono durare una vita.

Chi può inserire gli impianti dentali?

Nella maggior parte dei casi, chiunque sia in buona salute da sottoporsi a una normale estrazione dentale o chirurgia orale può essere considerato per un impianto dentale. I pazienti devono avere gengive sane e abbastanza ossa per trattenere l’impianto. Devono inoltre impegnarsi per ottenere una buona igiene orale e fare visite dentistiche regolari. I fumatori accaniti, le persone che soffrono di disturbi cronici incontrollati come il diabete o malattie cardiovascolari devono essere valutati su base individuale. Se stai prendendo in considerazione degli impianti, parla con il tuo dentista per vedere se sono adatti alle tue esigenze.

L’assicurazione copre il costo degli impianti dentali?

Attualmente gli impianti dentali non sono coperti dall’assicurazione dentale. La copertura secondo il piano medico può essere possibile, a seconda del piano di assicurazione e della causa della perdita dei denti. Domande dettagliate sulle vostre esigenze individuali dovrebbero essere discusse con il vostro dentista e assicuratore.

Come viene inserito un impianto dentale?

Il primo passo nel processo di impianto dentale è lo sviluppo di un piano di trattamento personalizzato. Il piano risponde alle vostre esigenze specifiche ed è preparato da un team di professionisti appositamente formati e con esperienza in chirurgia orale e odontoiatria restaurativa. Questo approccio di gruppo fornisce assistenza coordinata in base all’opzione  più adatta alle tue esigenze.

Successivamente, l’impianto della radice del dente, che è un piccolo perno in titanio, viene inserito nella cavità ossea del dente mancante. Mentre la mandibola guarisce, cresce attorno al perno metallico impiantato, ancorandolo saldamente alla mascella. Il processo di guarigione può richiedere da 6 a 12 settimane.

Una volta che l’impianto si è incollato alla mascella, un piccolo connettore chiamato “pilastro” viene attaccato all’osso per trattenere saldamente il nuovo dente. Per fare il nuovo dente, il dentista fa le impronte dei denti e crea un modello del tuo morso (che cattura tutti i tuoi denti, il loro tipo e la disposizione). Il nuovo dente o dente si basa su questo modello. Un dente di ricambio, chiamato corona, viene quindi fissato alla componente secondaria. Invece di una o più corone singole, alcuni pazienti potrebbero avere degli attacchi posizionati sull’impianto che trattengono e supportano una protesi rimovibile.

Anche il dentista abbinerà il colore dei nuovi denti ai denti naturali. Poiché l’impianto è fissato all’interno della mascella, i denti sostitutivi appaiono, si sentono e funzionano esattamente come i tuoi stessi denti naturali.

Quanto sono dolorosi gli impianti dentali?

La maggior parte delle persone che hanno ricevuto impianti dentali non avverte fastidi durante la procedura. Può essere utilizzata l’anestesia locale e la maggior parte dei pazienti riferisce che gli impianti comportano meno dolore di un’estrazione dentale tradizionale. Dopo l’impianto dentale, il leggero dolore può essere trattato con farmaci antidolorifici da banco, come Tylenol o Motrin.

Come prendersi cura del nuovo dente impiantato?

Gli impianti dentali richiedono la stessa cura dei denti reali, inclusi lavaggio con dentifricio al carbone bioattivo, filo interdentale, risciacquo con un collutorio antibatterico e regolari controlli dentistici.