Come smettere di fumare: dieci preziosi consigli

La maggior parte delle persone è consapevole che il fumo di sigaretta è una delle principali cause prevenibili di morte prematura e malattie: causa cancro, malattie cardiache, ictus e malattie polmonari. Per questo motivo, molte persone stanno decidendo di smettere.

Nonostante i rischi per la salute causati dal fumo di sigaretta siano ormai noti, un italiano su cinque fuma ancora regolarmente. Le ragioni principali sono determinate dalla nicotina, una sostanza che crea dipendenza di cui è difficile farne a meno. Liberarsi di una dipendenza è un’impresa ardua, ma non impossibile.

Diverse ricerche dimostrano che, con il giusto approccio, è possibile liberarsi da questo vizio malsano e iniziare a prendere abitudini decisamente più salutari di una sigaretta.

Ecco dieci dei metodi più efficaci per smettere di fumare senza rischio di ricaduta.

1. Terapia sostitutiva della nicotina (NRT)

Molte persone rimpiazzano la sigaretta con terapie sostitutive a base di nicotina come gomme o cerotti.

La nicotina nelle sigarette crea dipendenza, motivo per cui molti soggetti manifestano sintomi di astinenza spiacevoli quando cercano di smettere. La terapia sostitutiva della nicotina (NRT) fornisce un basso apporto di nicotina evitando le altre sostanze chimiche cancerogene presenti nel fumo di tabacco.

Questo aiuta ad alleviare alcuni dei sintomi di astinenza da nicotina, come fame intensa, nausea, formicolio di mani e piedi, insonnia , sbalzi d’umore e difficoltà di concentrazione. NRT è disponibile come:

  • gomma
  • cerotti
  • spray
  • inalatori
  • losanghe

Le patch possono essere acquistate in farmacia senza prescrizione medica. Agiscono rilasciando lentamente la nicotina, che viene assorbita dal corpo attraverso la pelle. Dopo 8-12 settimane di trattamento, la quantità di nicotina a cui è esposto il corpo viene gradualmente ridotta passando a cerotti a dose più bassa fino a quando non è più necessario. Alcuni soggetti utilizzano i cerotti tutto il tempo e forniscono una dose costante di nicotina per 24 ore, mentre altri rimuovono i cerotti durante la notte. Discutine con il medico curante quale opzione è più giusta per te.

Inalatori, gomme, pastiglie e spray funzionano rapidamente, ma i loro effetti durano solo per un breve periodo. Per questo motivo, si raccomanda spesso di utilizzare il cerotto per fornire all’organismo una dose giornaliera di nicotina e i prodotti ad azione rapida per alleviare la voglia intensa della sigaretta.

Prove scientifiche dimostrano che combinare le terapie sostitutive può aumentare significativamente le possibilità di successo rispetto all’utilizzo di un solo prodotto.

2. Vareniclina

La Vareniclina (Champix) agisce attivando il rilascio di dopamina. La dopamina è una sostanza chimica che aiuta a controllare le dipendenze psicologiche. Il fumo aumenta artificialmente i livelli di questa sostanza chimica benefica nel corpo. Quindi, quando i fumatori smettono, spesso soffrono di depressione e ansia fino a quando i loro livelli di produzione di dopamina non tornano alla normalità.

La vareniclina aiuta a contrastare questi bassi livelli di dopamina e riduce alcuni dei sintomi causati dall’astinenza da nicotina. Allo stesso tempo, blocca gli effetti soddisfacenti della nicotina in caso di ricaduta.

3. Bupropione

Bupropion (Zyban) è un potente antidepressivo, ma viene utilizzato anche per aiutare le persone a smettere di fumare. Come la vareniclina, riduce il deficit di dopamina causato dall’astinenza da nicotina e quindi può ridurre l’irritabilità e la difficoltà di concentrazione legate al fumo.

Il bupropione può essere particolarmente utile per coloro che sono preoccupati del potenziale aumento di peso mentre smettono di fumare, poiché è stato dimostrato che riduce l’appetito e la tendenza a mangiare troppo.

4. Sigarette Elettroniche

La sigaretta elettronica è un dispositivo elettronico che consente l’inalazione di vapori a base di nicotina senza gli altri sottoprodotti nocivi del tabacco, come il catrame e il monossido di carbonio.

Una nuova ricerca suggerisce che le sigarette elettroniche possono aiutare a smettere di fumare poichè le persone possono gradualmente ridurre il contenuto di nicotina del liquido in modo simile alle terapie sostitutive. Tuttavia, ci sono molti pareri ancora contrari all’utilizzo di questo dispositivo.

 

5. Lobelia

Esistono prove che suggeriscono che la lobelia (chiamata anche tabacco indiano) può aiutare le persone a smettere di fumare. La Lobelina, il principio attivo della pianta di lobelia, è studiata per funzionare legandosi ad alcuni recettori del cervello come la nicotina, causando un rilascio di dopamina, aiutando quindi ad evitare gli sbalzi d’umore e le voglie che si verificano quando si smette di fumare.

La Lobelia può anche essere efficace nell’aiutare a rimuovere il muco in eccesso dalle vie respiratorie, inclusi gola, polmoni e tubi bronchiali che i fumatori spesso sperimentano quando smettono di fumare, tuttavia sono in corso ulteriori ricerche per determinare se questo metodo è realmente efficace.

6. Vitamine B e C

Vari studi hanno dimostrato che i fumatori presentano generalmente minori concentrazioni di Vitamina B e C rispetto ai non fumatori. I fumatori spesso citano lo stress come uno dei fattori scatenanti della voglia di sigaretta. Le vitamine B sono conosciute come vitamine “anti-stress” e possono aiutare a bilanciare l’umore.

La vitamina C è un potente antiossidante che può aiutare a proteggere i polmoni dallo stress ossidativo causato dal fumo di sigaretta. Quindi, l’integrazione di queste vitamine può aiutare quando si smette di fumare.

Alcune app possono aiutare a monitorare e ridurre il fumo di sigarette.

Abitudini come il fumo si attivano in risposta a determinati indizi. La ricerca ha dimostrato che la ripetizione di un’azione semplice in un determinato contesto porta a sviluppare un’abitudine difficile da eliminare; un esempio è la prima sigaretta dopo il caffè al mattino.

Allo stesso modo possono essere prese abitudini sane solo compiendo azioni sane, e ci sono una varietà di app gratuite online che possono aiutarti a tenere traccia dei tuoi progressi.

Queste app possono aiutare a monitorare il consumo di fumo e gli stimoli della nicotina; questa informazione può quindi essere utilizzata per pianificare quando e dove rafforzare una nuova abitudine sana al posto di quella malsana.

8. Crea una lista

Per quei fumatori che stanno pianificando di smettere di fumare improvvisamente, fare una lista per rimanere motivati ​​può essere d’aiuto quando i tempi diventano difficili. Tali motivi possono includere:

  • Migliorare la salute generale;
  • Risparmiare soldi;
  • Essere un buon esempio per i bambini;
  • Prendere il controllo della propria vita liberandosi dalle dipendenze.

Esaminando l’elenco ogni giorno, specialmente nei momenti difficili, i fumatori possono allenare la mente a concentrarsi sugli aspetti positivi del proprio obiettivo e rafforzare la propria volontà di smettere.

9. Praticare il Tai Chi

Uno studio americano sul Journal of Addiction and Therapy sostiene che praticare il Tai Chi tre volte alla settimana sia un mezzo efficace per aiutare le persone “a smettere di fumare o a ridurre le loro abitudini”. Un ulteriore vantaggio del Tai Chi è il miglioramento della pressione sanguigna e la riduzione lo stress. Le pratiche del corpo-mente come lo yoga, la meditazione e il Tai Chi offrono un’opzione terapeutica alternativa ai farmaci per chi cerca di smettere.

 

10. Festeggia le tue vittorie

Non concentrarti sulle tue lotte e ignora i tuoi successi. Probabilmente tendi ad ignorare quanta strada hai fatto finora e a concentrarti sugli aspetti negativi. Ma non sottovalutare quanto lontano sei arrivato. Rafforza le tue vittorie.

  • Prendi i soldi che hai risparmiato e regalati un viaggio! Ti aiuterà anche ad alleviare lo stress causato dall’astinenza da nicotina.
  • Pianifica in anticipo i tuoi obiettivi e assicurati di festeggiarli con il tuo partner o con la tua famiglia.
  • I premi non devono essere obbligatoriamente di tipo economico. Potresti pianificare di trascorrere una giornata in più con un qualche tuo amico di vecchia data.

Perché non provare alcune delle misure sopra riportate per smettere di fumare?

Una combinazione di terapie è più probabile che si traduca in successo rispetto a qualsiasi approccio singolo. Se hai avuto una ricaduta, prova ad individuare il motivo del tuo fallimento e riprova; la maggior parte dei fumatori prova a smettere un paio di volte prima di smettere definitivamente.

 

Brex: la nuova pomata per brufoli nelle zone intime

Brex è un innovativo prodotto cosmetico commercializzato da Bioness per eliminare in modo semplice e veloce la comparsa di brufoli e foruncoli nelle zone intime o nascoste del corpo, dove la pelle non riesce a respirare in modo adeguato.

Durante i periodi di stress, ovulazione, pubertà, gravidanza, ciclo mestruale e menopausa capita spesso di imbattersi in brufoli antiestetici e pruriginosi, soprattutto quando compaiono nelle zone intime: inguine, ano, ascelle o glutei. Solitamente abbiamo la cattiva abitudine di tentare di rimuoverli schiacciandoli, correndo il rischio di causare una grave irritazione della parte e la proliferazione di altri batteri, che spesso portano alla formazione di nuovi brufoli o foruncoli ancora più grandi.

Brex è studiata appositamente per eliminare naturalmente il fastidioso prurito causato dai brufoli e ne previene la comparsa di nuovi.

Cos’è e come funziona la pomata Brex per brufoli e nelle zone intime

La pomata Brex viene commercializzata in un flacone con classica chiusura a tappo. La pomata Brex, è composta esclusivamente da ingredienti naturali non dannosi per la salute della pelle, e viene utilizzata da tantissime persone per prevenire la fuoriuscita di brufoli nelle zone intime.

La comparsa dei foruncoli o brufoli nelle parti intime o in altre zone nascoste del corpo possono essere causa di proliferazione batterica, e spesso causano un fastidioso prurito.  Anche una depilazione alle parti intime eseguita nel modo sbagliato, spesso causa la comparsa di brufoli.

La pomata Brex risolve il problema dalla fonte, ovvero la proliferazione batterica, prevenendo la comparsa di nuovi brufoli eliminando quelli già presenti. La pomata Brex è clinicamente testata,  non contiene parabeni, siliconi o petrolati ed è composta esclusivamente da ingredienti di origine naturale, non testati sugli animali

Da quali ingredienti è composta la pomata Brex 

La pomata Brex è composta esclusivamente da ingredienti di origine naturale e non contiene parabeni, alcool, vaseline, coloranti, siliconi o petrolati. I suoi ingredienti principali sono:

  • Artemisia scelta: Antibatterico che previene la proliferazione di microbi e infezioni.
  • Melaleuca Alternifolia: Antisettico, antimicotico, antibatterico e antivirale.
  • Mimosa Tenuflora

Modalità di applicazione della pomata Brex per brufoli nelle zone intime

La pomata Brex è facile da applicare sulla pelle e sulle parti interessate dai brufoli. Va applicata costantemente con doppia applicazione quotidiana, mattina e sera per un mese con queste modalità:

  1. Detergere accuratamente la parte interessata dai brufoli
  2. Adagiare la pomata sul palmo della mano
  3. Applicare la pomata massaggiando con movimenti circolari fino al completo assorbimento
  4. Lavare accuratamente le mani dopo l’utilizzo

Brex è una pomata che non macchia gli indumenti e non lascia unta la pelle, permettendoci di indossare i nostri vestiti in completa tranquillità.

Controindicazioni ed effetti collaterali causati da Brex pomata per brufoli e foruncoli

La pomata Brex studiata per rimuovere in modo naturale foruncoli e brufoli, prima di essere immessa sul mercato ha superato scrupolosi test di laboratorio eseguiti da personale esperto, in modo da garantire la massima efficacia sulla pelle.

Brex nasce come trattamento specifico per brufoli e foruncoli nelle zone intime e va utilizzato esclusivamente con i metodi indicati sulla confezione.

Prima di applicare la crema sulla pelle è consigliabile applicare il prodotto in una zona nascosta del corpo per verificare la presenza di reazioni allergiche.

Avvertenze: tenere il prodotto fuori dalla portata dei bambini, consumare il prodotto entro 6 mesi dalla data di apertura. Dopo aver utilizzato il prodotto detergere accuratamente le mani.

Recensioni degli utilizzatori di Brex trattamento per brufoli nelle zone intime

Di seguito segnaliamo le recensioni dei più assidui utilizzatori di Brex, trovate sui forum:

ANNA LEMBO, 29 anni: IL MIO INGUINE ERA ORMAI COSPARSO DI FASTIDIOSISSIMI BRUFOLI CHE MI CAUSAVANO FORTE PRURITO. ERO IMBARAZZATISSIMA ANCHE CON IL MIO RAGAZZO PRIMA DI AVERE UN RAPPORTO. GRAZIE A BREX POSSO FINALMENTE DIRE DI AVER RISOLTO IL PROBLEMA DOPO SOLO UNA SETTIMANA DI APPLICAZIONI!

GIOVANNA ATZENI, 34 anni: DOPO LA CERETTA LA MIA PELLE SI è IRRITATA CAUSANDO LA FUORIUSCITA DI FASTIDIOSI PUNTINI ROSSI. APPLICANDO BREX COSTANTEMENTE PER DUE SETTIMANE HO RISOLTO FINALMENTE IL MIO PROBLEMA. OTTIMO PRODOTTO.

GIANMARCO PIROLLI, 49 anni: INDOSSANDO ABITI PESANTI, SPESSO INIZIO A SUDARE SOTTO LE ASCELLE. QUESTO MI HA CAUSATO LA COMPARSA DI FORUNCOLI MOLTO ARROSSATI. HO INIZIATO AD APPLICARE BREX 3 GIORNI FA E NON POSSO ANCORA DARVI UN PARERE CERTO. VI FARò SAPERE A BREVE.

Dove acquistare la pomata Brex e quanto costa

Brex trattamento specifico per brufoli nelle zone intime prodotto originale dell’azienda Bioness non è acquistabile in farmacia, parafarmacia, erboristeria o su siti come Amazon, ebay e aliexpress. Brex è in vendita esclusivamente sul sito ufficiale del produttore al prezzo di 49,00€ con le seguenti formule di acquisto:

  • 1 confezione al prezzo di 49€ invece di 59€
  • 3 confezioni al prezzo di 79€ invece di 147€
  • 5 confezioni al prezzo di 99€ invece di 245€

Acquistare la pomata è semplicissimo. Basta seguire i seguenti passaggi:

  1. Compilare il modulo d’ordine inserendo i dati di spedizione e attendere la chiamata dell’operatore per la conferma dell’ordine.
  2. Attendere la consegna del prodotto da parte del corriere. Ricordiamo che la spedizione è gratuita e non bisogna pagare nulla in anticipo. Pagherete il prodotto direttamente alla consegna. NON E’ NECESSARIO INSERIRE I DATI DELLA PROPRIA CARTA DI CREDITO!

 

OCCHIO ALLE TRUFFE!

Rammentiamo ai nostri lettori di stare molto attenti ai siti truffaldini che vi invitano ad inserire i dati della vostra carta di credito o spacciano il prodotto come originale. Il sito ufficiale del prodotto originale potete trovarlo esclusivamente su questo sito.

Parabeni: cosa sono? Fanno davvero così male?

I parabeni sono un ingrediente cosmetico comune diventati ormai oggetto di molte polemiche. Scopriamo cosa sono realmente e perchè al giorno d’oggi cerchiamo prodotti senza parabeni.

Dove si trovano i parabeni?

Ultimamente potresti aver notato che su alcuni cosmetici, prodotti di bellezza o prodotti farmaceutici è riportata la dicitura “paraben free”. I parabeni sono i conservanti più utilizzati nei prodotti per la cura personale. Essi impediscono la formazione di funghi, batteri e altri microbi all’interno dei prodotti di bellezza che usiamo quotidianamente.

I loro nomi variano a seconda del cosmetico che andremo ad analizzare e vengono chiamati con i seguenti nomi scientifici:

  • methylparaben
  • ethylparaben
  • propylparaben
  • butylparaben
  • isobutylparaben.

Li troverai elencati su migliaia di prodotti per la cura personale come shampoo, mascara, fondotinta e lozioni per il corpo. Negli ultimi anni si è aperto un dibattito tra studiosi e produttori di cosmetici sul fatto che queste sostanze tossiche, utilizzate da quasi 70 anni, possano effettivamente essere dannose per la nostra salute.

Quali malattie possono causare i parabeni?

Uno degli argomenti più importanti è sicuramente l’incidenza crescente del cancro al seno, in parte causata dall’effetto dannoso dei parabeni. La diminuzione del numero di spermatozoi e l’aumento dei tassi di cancro al seno maschile e di tumore ai testicoli sono legati al fatto che queste sostanze chimiche possono essere assorbite nella nostra pelle, danneggiando i nostri sistemi endocrini.

Parabeni e cancro

Non è stato ancora scientificamente testato, ma alcuni ricercatori ritengono che i parabeni possano destare serie preoccupazioni per quanto riguarda l’incidenza del cancro. Philippa Darbre, docente di oncologia e ricercatrice in scienze biomolecolari presso l’Università di Reading, in Inghilterra, si è specializzata nell’impatto degli estrogeni sul cancro al seno. Nel 2004, il team di Darbre ha pubblicato uno studio chiave che ha rilevato tracce di parabeni in 18 su 20 campioni di tessuto da biopsie tumorali al seno. Il suo studio non ha dimostrato che i parabeni causano il cancro, ma il fatto che siano stati facilmente rilevati nelle cellule cancerose è un segnale da prendere sicuramente in considerazione. Lo studio è stato criticato per non aver confrontato i livelli di parabene nel tessuto normale, ma ciò nonostante, i risultati hanno richiesto ulteriori indagini.

“Sappiamo da oltre 25 anni che l’esposizione agli estrogeni è legata allo sviluppo e alla progressione del cancro al seno; è la ragione per cui il tamoxifene [comunemente prescritto alle donne con tumore al seno] viene usato per distruggere i recettori degli estrogeni “, dice Darbre. “Quindi non è una sorpresa che l’esposizione ripetuta, cumulativa, a lungo termine alle sostanze chimiche che imitano gli estrogeni potrebbe avere un impatto sul corpo umano”.

Darbre è particolarmente preoccupato per le lozioni e i deodoranti che vengono applicati sotto le braccia o vicino al seno, infatti ha scelto di usare solo acqua e sapone. Osserva che la ricerca ha rilevato che circa il 55 percento di tutti i tumori del cancro al seno si verifica nella parte superiore del petto, la sezione più vicina al braccio. L’US National Cancer Institute ha in parte respinto l’affermazione, sostenendo che al momento non ci sono prove decisive per concludere che i parabeni presenti in questi prodotti sono collegati al cancro al seno, ma che sono necessarie ulteriori ricerche.

Parabeni: valutazione dei rischi

Un recente studio danese, tuttavia, ha sollevato diversi dibattiti. Ha dimostrato che i parabeni potevano essere rilevati nel sangue e nelle urine di giovani volontari maschi sani poche ore dopo che le lozioni contenenti parabeni venivano applicate sulla loro pelle. Gli autori hanno concluso che dal momento che le sostanze chimiche vengono assorbite, metabolizzate ed escrete, “potrebbero potenzialmente contribuire a causare effetti avversi sulla salute”.

La Food and Drug Administration degli Stati Uniti e la Cosmetic Ingredient Review (CIR), un team di esperti con sede negli Stati Uniti che valuta la sicurezza degli ingredienti cosmetici, hanno tutti ritenuto che i parabeni siano sicuri agli attuali livelli di concentrazione. Il CIR ha esaminato i parabeni nel 1984 e di nuovo nel 2005, ed entrambe le volte si è concluso che i parabeni presenti in quantità minime nei prodotti per la cura personale non rappresentano un problema. Nel 2005, il comitato scientifico dei prodotti di consumo della Commissione europea ha confermato che l’uso di metil- ed etil-paraben non è dannoso per la salute.

Ma i ricercatori e le organizzazioni come il gruppo di lavoro ambientale degli Stati Uniti sostengono che la ricerca non deve limitarsi a esaminare l’esposizione dei singoli prodotti, ma deve trovare un modo per valutare l’impatto cumulativo di molti prodotti utilizzati in molti anni. Le indagini di EWG mostrano che il consumatore medio adulto utilizza nove prodotti per la cura della persona al giorno.

Cosa vogliono i consumatori

Per i consumatori come Jude Isabella, una mamma Statunitense, il dibattito è stato sufficiente per convincerla a limitare l’utilizzo dei prodotti con parabeni. Dal momento in cui il cancro ha gia colpito altri membri della sua famiglia, lei acquista prodotti cosmetici etichettati come “senza parabeni”, tra cui un costoso deodorante organico da un negozio di alimenti biologici per i suoi due ragazzi. “Perché mettersi in contatto con sostanze chimiche quando non abbiamo ancora la risposta? Non sono paranoica, ma preferisco adottare le dovute precauzioni”, dice.

Darren Praznik, presidente della Canadian Cosmetic, Toiletry and Fragrance Association (la principale associazione commerciale per i prodotti per la cura personale in Canada), afferma che l’organizzazione è molto sensibile alle preoccupazioni dei consumatori, ma che gli ingredienti utilizzati nei prodotti sono rigorosamente regolamentati e monitorati da Health Canada. “Siamo soddisfatti del fatto che il processo di regolamentazione sia solido, basato sulla scienza e protegga il consumatore”.

Alcuni produttori hanno preso nota dei loro piani a lungo termine per trovare i sostituti dei parabeni. Jamieson Laboratories, un’azienda canadese che produce vitamine , integratori e creme per la pelle, nonostante non ci siano prove certe che i parabeni rappresentano un rischio per la salute, ora ha cinque prodotti senza parabeni e sta lavorando per rimuovere i parabeni da tutti i suoi prodotti, prevalentemente per soddisfare la crescente domanda dei consumatori. “Non abbiamo fissato una scadenza specifica, ma stiamo lavorando in modo aggressivo per eliminare i parabeni dai nostri prodotti”, afferma Gary Leong, vicepresidente per gli affari scientifici e tecnici di Jamieson. Egli rileva che fino a quando non verranno trovate alternative efficaci, più consumatori potrebbero essere danneggiati dai microrganismi presenti nei prodotti con parabeni.

Esiste un’alternativa ai parabeni?

Anche le aziende che commercializzano prodotti senza parabeni affermano che è davvero complesso formulare prodotti “paraben-free”. Ménard, un microbiologo, e sua moglie, la biochimica Karen Clark, hanno lavorato per anni nell’industria chimica e farmaceutica prima di fondare Green Beaver a causa delle preoccupazioni sui rischi per la salute delle sostanze chimiche presenti nei cosmetici. Clark formula i prodotti e Ménard li sottopone a test di sicurezza microbiologica prima che vengano immessi sul mercato.

Creme e lozioni sono le più difficili da realizzare. Spesso dobbiamo fare un passo indietro e rifare i test quando troviamo qualcosa che non va.” Come conservanti, Green Beaver utilizza origano, timo, rosmarino, radice goldenseal, estratto di semi di pompelmo o olio di lavanda in varie combinazioni.

“La ragione per cui i parabeni sono usati così ampiamente è che sono economici ed efficaci”, dice Ménard, osservando che i parabeni hanno ampiamente sostituito la formaldeide molti decenni fa come conservanti. “Non vogliamo fare un passo indietro verso quella sostanza chimica. Tutti sono alla ricerca di alternative migliori. ”

Quindi, finché i consumatori non decidono di essere felici di conservare i prodotti cosmetici nel frigorifero, la maggior parte delle aziende continuerà a utilizzare i parabeni durante la ricerca di conservanti senza qualità estrogeniche.

Il parere di perfettaforma.it

Siamo sicuri che nei prossimi 10 anni i parabeni verranno gradualmente eliminati o sostuiti da conservanti naturali. Sarà indubbiamente un percorso arduo e costoso da parte dei colossi della cosmetica, ma è sicuramente d’obbligo per scongiurare ogni tipo di rischio per la salute dei consumatori.

Burro di Karitè: Cos’è e per quali scopi viene utilizzato

Il burro di karité, così come il gel di aloe, è un prodotto che non dovrebbe mai mancare in casa in quanto è ricco di vitamine A, D ed E e ha tantissime proprietà che ne consentono vari impieghi. Il burro di karitè è amato dall’industria cosmetica perchè ha un’alta percentuale di sostanze insaponificabili (dal 2,5 al 15%), cioè che non perdono le loro proprietà anche quando reagiscono con altre sostanze.

Tuttavia, esso è stato sempre utilizzato dall’uomo.

Cos’è il Burro di Karitè?

Per arrivare ad ottenere prodotto finito, bisogna seguire diverse fasi, ma partiamo dall’inizio: il Karité è un albero appartenente alla famiglia botanica della Sapodilla. Cresce solamente in Africa, nelle savane e nelle foreste secche del Sud del Sahel, in una zona detta “cintura del Karité”. Questa striscia di terra si estende per 5.000 km dal Senegal all’Etiopia fino all’ Uganda. I suoi fiori sbocciano durante la stagione secca, da dicembre a marzo, dopo la cadute delle foglie e poco dopo anche i petali cadono giù. E’ un ciclo di sviluppo molto lento se si considera che prima di produrre dei frutti possono passare anche 15 anni! Infatti parliamo un albero che gode di lunga vita: più di due secoli, ecco perché il karité non viene coltivato.

Tradizionalmente, è un albero protetto dagli agricoltori perché le sue radici laterali possono raggiungere una ventina di metri e quindi, contrastare l’erosione dei suoli.

Da cosa è composto il Burro di Karitè

Il frutto si presenta sotto forma di una bacca bruna o verde, lunga qualche centimetro ed il suo nocciolo racchiude una mandorla composta per metà da una sostanza grassa: da ciò deriva il nome “albero di burro”.

il nome latino del karité, Butyrospermum parkii, rimanda direttamente a questa sua caratteristica. Per la popolazione dei paesi dove nasce, il Karitè è parte integrante di tradizione e cultura. Il suo nome significa «vita» in dioula, la lingua parlata in Burkina Faso. Il Karité, infatti, accompagnava gli uomini lungo tutta la loro esistenza:i neonati venivano massaggiati con il burro di karité (rito tutt’ora in uso). Rivestendo un’importanza socio-culturale così rilevante, il Karité è spesso considerato sacro. È vietato tagliarlo o danneggiarlo e solo le donne sono autorizzate a raccoglierne i frutti unicamente quando sono maturi e il vento li fa cadere dai rami.

Per quali scopi viene utilizzato il Burro di Karitè

Le modalità di impiego tradizionali del Karité sono davvero tante. Attualmente viene prodotto per autoconsumo ma è anche venduto nei mercati internazionali. Le sue radici, la scorza e le foglie sono utilizzate anche ad uso farmaceutico per gli usi previsti dalla medicina tradizionale. Il suo legno, essendo molto duro, è usato per preparare dei mortai. I fiori attirano le api che scelgono l’albero per sviluppare i propri alveari. La polpa dei frutti, così zuccherina, può essere consumata direttamente o fatta maturare. Anche il burro generato dalle mandorle ha svariate utilizzi. Se è di bassa qualità viene impiegato per la produzione di sapone. Diversamente, il burro è usato come grasso vegetale nell’alimentazione tradizionale come nella preparazione della cioccolata.

Sicuramente a noi occidentali, il burro di karité è più noto per le sue proprietà nutritive e riparatrici sia sui capelli e sia sulla pelle.

Benefici del burro di karitè

Al burro di karitè vengono attribuite proprietà emollienti, nutrienti e idratanti, che lo rendono un ottimo prodotto cosmetico naturale ideale soprattutto per la cura della pelle.  Questo prodotto contribuisce a proteggere (anche se in minima parte) la pelle dai raggi uv e può essere impiegato per la prevenzione delle rughe e per mantenere la pelle giovane ed elastica.
È proprio grazie all’impiego del burro di karitè che le donne africane riescono a mantenere la loro pelle bella, morbida e giovane anche in età avanzata, tanto che le noci di karitè vengono considerate come il frutto della salute e della giovinezza. Il burro di karitè, inoltre, presenta proprietà antiossidanti che sono in grado di proteggere la pelle dall’azione dei radicali liberi.

Proprietà del Burro di Karitè

L’azione antiossidante è dovuta soprattutto al contenuto di vitamina E, vitamina A e vitamina D. L’applicazione del burro di karitè sulla pelle consente di idratarla e di nutrirla, oltre che di proteggerla dagli agenti esterni, come i raggi solari, il vento e il freddo, per via delle sue proprietà filmanti e filtranti.

Esso presenta inoltre proprietà cicatrizzanti e lenitive del dolore, che lo rendono molto utile in caso di piccole scottature, contusioni, dolori articolari e muscolari, e si può applicare direttamente con le dita sulla parte interessata intervenendo in maniera immediata sul problema in modo naturale.
Le proprietà emollienti del burro di karitè lo rendono perfetto per proteggere le labbra dagli agenti esterni, soprattutto dal vento e dal freddo, in particolar modo quando ci si vuole proteggere dalle screpolature. La stessa vale anche per altre parti del corpo molto delicate, come le mani e i piedi.

Tuttavia i possibili utilizzi di questo prodotto eccezionale, non finiscono qui. Vediamo allora come sfruttarlo per gli usi quotidiani in base alle diverse esigenze.

Come viene utilizzato il Burro di Karitè nei cosmetici

Il burro di karité puro può essere un’ottima crema viso se avete una pelle  molto arida e secca: la sua consistenza ricca e burrosa, risulta ideale per la pelle povera di idratazione e nutrimento.
Mescolandolo con un po’ di olio di mandorle o d’oliva, si ottiene una texture più scivolosa e liquida, questo consente di rendere la pelle più elastica e nutrita.

Per le sue proprietà nutrienti e nutritive può essere anche un valido doposole.

Si può utilizzare il burro di karité puro per realizzare uno scrub fai da te che risulterà molto delicato e oltre ad esfoliare la pelle, la renderà più vellutata e morbida.

Il burro di karitè inoltre, avendo anche proprietà cicatrizzanti, favorisce la rigenerazione cutanea; a tal proposito è ottimo anche da usare nella zona contorno occhi (in piccole quantità) sui graffi e i brufoli, che guariranno più velocemente.

Questo burro vegetale è davvero un prodotto molto valido ed è possibile utilizzarlo addirittura per realizzare un balsamo labbra fatto in casa: la pelle delle labbra sarà protetta ed idratata, specialmente in questi mesi freddi!
Il burro di karitè puro è molto buono anche per la pelle delle mani e dei piedi: in particolare nel caso delle mani è utile per ammorbidire le cuticole, idratare la pelle ed irrobustire le unghie.

Per i piedi, invece, basta applicarlo sulle zone più ruvide.

Nel caso in cui si hanno capelli secchi e danneggiati,invece, è possibile utilizzare il burro di karitè puro sulla lunghezza dei capelli per migliorare la situazione.

Quali sono le aziende piu famose che commercializzano il Burro di Karitè puro

Adesso andiamo a parlare, nel dettaglio, del burro di karité prodotto dalla nota azienda cosmetica Yves Rocher, che proviene da un incontro unico tra la Marca, i suoi partner e una comunità produttrice del Mali nella regione di Bougouni – Sikasso. Insieme, sviluppano una filiera del karité interamente tracciata, certificata e al tempo stesso biologica ed equo-solidale.

La filiera del karité bio ed equo-solidale di Yves Rocher garantisce ai produttori una giusta remunerazione della loro produzione grazie agli impegni presi su prezzi minimi,volumi e tempistiche.

Oltre agli impegni commerciali, la filiera del karité bio ed equo-solidale sostiene alcune cooperative di produttori nell’attuazione di progetti di sviluppo locale.

La raccolta e la lavorazione del karité rappresentano l’unica fonte di reddito integrativa per le donne e costituiscono quindi anche un prezioso incentivo all’emancipazione femminile.

Proprio per questo motivo il karité è definito “l’oro delle donne”.

Il prodotto proposto da Yves Rocher è puro burro di karité 100%.
I frutti dell’albero di karité vengono raccolti dalle donne africane e vengono selezionati prima di essere lavati, essiccati, tostati, macinati e cotti più volte fino ad ottenere questo burro dalle virtù emollienti davvero eccezionali. La sua consistenza lo rende adatto a svolgere una profonda azione riparatrice per la pelle fortemente disidrata.

L’inci, prevede solo Butyrospermum Parkii (Shea) Butter. La scadenza a 12 mesi dall’apertura è la prova schiacciante dell’elevata qualità del prodotto.

Ha una consistenza solida che si scioglie,diventando oleosa, a contatto con il calore corporeo. Se cercate un valido burro di karitè puro che possa aiutarvi in tutte le vostre esegenze, quello di Yves Rocher è sicuramente la scelta migliore.

Lo trovate a circa €12.95 per 45ml ed è possibile acquistarlo nei punti vendita monomarca o dalle Consigliere di Bellezza. 

Il parere di Perfettaforma.it

Il burro di Karitè di Yves Rocher per noi è un prodotto indispensabile: a casa nostra non manca mai e lo utilizziamo in svariati modi a seconda delle mie necessità. Spesso ci capita di usarlo come impacco pre shampoo e per idratare la pelle molto secca.
La caratteristica interessante di questi prodotto è che non è né deodorizzato né addizionato con profumazioni artificiali. È totalmente puro e infatti l’INCI parla chiaro: siamo di fronte a puro burro di karité, non deodorizzato, senza profumazioni aggiunte, non tagliato con altri grassi e dulcis in fundo di origine biologica certificata e proveniente da commercio equo e solidale.

Personalmente siamo anche molto colpiti dall’impegno sociale di Yves Rocher. Il burro di karitè, infatti, proviene direttamente dal Mali, dove è definito l’Oro delle Donne e la raccolta e la lavorazione dei frutti del karité è un’attività prevalentemente femminile e garantisce sostentamento finanziario ed indipendenza economica alla maggior parte della popolazione femminile dell’Africa Occidentale.
Anche il Packaging richiama i colori della tradizione africana. L’attenzione ai dettagli rende questo prodotto ancora più affascinante.
La confezione è comoda ed il formato è pratico da portarsi anche in viaggio: lo portiamo sempre nel beauty e all’occorrenza lo utilizziamo anche come balsamo labbra!

Per sapere come acquistare questo prodotto o anche solo per saperne di più su questa meravigliosa azienda cliccate qui, avrete la possibilità di contattare una delle capogruppo yves rocher di fiducia direttamente sulla sua pagina facebook!

Obesità: Cause, Fattori di rischio e come prevenirla

I trattamenti più comuni per l’obesità prevedono dei cambiamenti significativi nello stile di vita, dall’alimentazione alle abitudini quotidiane.

Quali sono le cause dell’obesità?

Sono state identificate una serie di cause e fattori che contribuiscono all’obesità. La stragrande maggioranza di essi rientra nella categoria delle scelte alimentari e di vita, ma alcuni possono avere anche una base biologica, come una patologia o uno specifico legame genetico. Essere più informati su tutte le possibili cause può aiutare a prevenire l’obesità e perdere peso in eccesso.

Lo zucchero

Di tutte le cause dell’obesità, il consumo eccessivo di zuccheri aggiunti è stato individuato da molti esperti come il fattore principale dello sviluppo a lungo termine dell’obesità.
Si noti che il termine “zucchero aggiunto” include tutti gli zuccheri che vengono aggiunti al cibo, e non quelli presenti in natura.

Un italiano medio consuma 22 cucchiaini di zucchero al giorno. Dato che l’American Heart Association raccomanda che l’assunzione di zuccheri aggiunti non superi i sei cucchiaini al giorno per le donne e nove cucchiaini al giorno per gli uomini, è facile vedere come lo zucchero aggiunto rappresenta una delle principali cause dell’obesità e delle epidemie di diabete.
Spesso ingeriamo zucchero senza neanche saperlo perchè viene espresso con altri nomi. Quindi, a meno che tu non stia leggendo attentamente l’etichetta degli ingredienti, potresti non capire quanti diversi tipi di zucchero sono stati aggiunti a ciò che stai mangiando o bevendo.

I produttori alimentari hanno trovato molti metodi e fonti diversi per aggiungere zucchero agli alimenti che vanno dal ketchup ai cereali alle bevande analcoliche, quindi osserva attentamente le etichette: qualsiasi ingrediente che finisca in “-osio” (come maltosio, destrosio, saccarosio, fruttosio, lattosio, sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio), melassa, zucchero di canna, dolcificante di mais, succo di canna evaporato, zucchero grezzo, sciroppo e concentrati di succo di frutta.

In passato si credeva che solo le calorie (a tal proposito puoi leggere il post su  come perdere peso con il conteggio calorico) fossero responsabili dell’obesità, ma non bisogna generalizzare perchè consumare calorie in eccesso senza bruciarle porta ad un aumento di peso, ma mangiare in modo sano e assumere la giusta quantità di calorie, porta solo benefici.

Le calorie che provengono da fonti nutritive come frutta e verdura intera, ad esempio, sono chiaramente più salutari rispetto allo stesso numero di calorie che provengono da dolci raffinati come caramelle o altri dolci. Questi ultimi sono quindi noti come “calorie vuote” e gli alimenti malsani che li forniscono sono noti come alimenti “ricchi di calorie”.

Tali cibi ricchi di calorie, bevande zuccherate, carboidrati raffinati e patatine fritte, tra molti altri, sono anche ricchi di zucchero, grassi malsani e / o sale.

I grassi saturi

È importante riconoscere che ci sono sia “grassi buoni” che “grassi cattivi”. A quest’ultima categoria appartengono i grassi saturi. Essi si trovano più comunemente nei prodotti di origine animale come carne rossa e latticini.

Il consumo di grassi saturi è stato associato a un più alto rischio di malattie cardiovascolari e, dato che gli alimenti ad alto contenuto di grassi saturi sono spesso calorici, questo probabilmente gioca un ruolo nello sviluppo dell’obesità.

I “grassi buoni”, d’altra parte, sono i grassi mono- e polinsaturi, come quelli che si trovano nell’olio d’oliva, negli avocado e nelle noci degli alberi. Il consumo di questi grassi sani è risultato avere un minor rischio di malattie cardiache e ictus senza alcun aumento di peso extra.

In realtà, questi grassi sani costituiscono una parte importante della dieta mediterranea, la quale è conaiderata una delle diete più sane del mondo anche per il fine di prevenire le malattie cardiovascolari.

Altre cause

Esistono altre abitudini alimentari che possono condurre all’obesità.

I ricercatori hanno scoperto che mangiare cibi fritti principalmente, conferisce un rischio estremamente alto di infarto e ictus, per non parlare dell’obesità.

Altri fattori che sono stati associati ad un più alto rischio di obesità, oltre a quelli sopra citati, includono la scarsa assunzione di frutta e verdura intera nella dieta quotidiana.
Date le note cause dell’obesità, ci sono semplici cambiamenti che puoi apportare alle tue abitudini alimentari e che ti aiuteranno a perdere peso e prevenire l’obesità.

Evitare i dolcificanti

Se ritieni di dover usare un dolcificante, opta per una piccola quantità di miele, che è un’alternativa naturale e ha dimostrato di avere proprietà antimicrobiche. Gli edulcoranti artificiali devono essere evitati, in quanto sono stati collegati all’obesità e al diabete .

Cucina

Preparare un pasto in casa ogni volta che è possibile. il consumo di fast food, in particolare, è stato collegato all’epidemia di obesità.

Gli studi che hanno esaminato la frequenza della preparazione dei pasti a casa hanno rilevato che sia gli uomini che le donne che hanno preparato i pasti a casa avevano meno probabilità di aumentare di peso. Inoltre avevano meno probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2.

Assunzione di alimenti a base vegetale

Seguire una dieta a base vegetale è stato associato a una maggiore salute generale ea tassi molto più bassi di obesità. Per ottenere questo, riempire il piatto con frutta e verdura intera ad ogni pasto. Per spuntini, mangia noci senza sale come mandorle, anacardi, noci e pistacchi (tutti associati alla salute del cuore). Riduci o elimina le fonti proteiche che sono piene grassi saturi, come carne rossa e latticini.

Frutta e verdura costituiscono alimenti a basso contenuto calorico. Un rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) afferma che ci sono prove convincenti che mangiare frutta e verdura diminuisce il rischio di obesità.

Rispetto ai cibi ipercalorici, frutta e verdura hanno meno probabilità di contribuire all’obesità o al sovrappeso. E, poiché contengono quantità maggiori di fibre alimentari e altri nutrienti, sono associati a un minor rischio di diabete e insulino-resistenza . Per gli stessi motivi, fanno anche sentire le persone piene con meno calorie, contribuendo ulteriormente a prevenire l’aumento di peso.

Stile di vita

Potresti essere sorpreso da quante abitudini di vita quotidiana possono contribuire, nel tempo, allo sviluppo dell’obesità. Di particolare interesse è lo stile di vita sempre più sedentario che sempre più persone in tutto il mondo hanno adottato.

Dalla guida al lavoro ogni giorno alla scrivania per ore e ore, poi, per molti, andando a casa e seduti davanti alla televisione, molti di noi rimangono sedentari per troppo tempo ogni giorno, e questo è stato collegato all’aumento di peso e all’obesità.

Di fatto, non solo uno stile di vita sedentario è associato a un maggior rischio di obesità, cancro e malattie cardiovascolari, ma la ricerca ha dimostrato che stare seduti per soli 30 minuti può avere effetti dannosi su tutto il corpo.
Un’altra causa di obesità che sembra essere legata allo stile di vita moderno è la privazione del sonno. La maggior parte degli studi ha dimostrato che sono necessarie sette o nove ore di sonno ininterrotto per notte per raccogliere i benefici salutari del buon sonno, compresi quelli relativi alla prevenzione dell’obesità .
Altri studi hanno dimostrato che andare a letto troppo tardi può comportare un aumento di peso , specialmente per adolescenti e giovani adulti.

Come si può prevenire l’obesità?

Come molte condizioni croniche, l’obesità è quasi del tutto prevenibile. E la buona notizia è che non ci vuole nulla di misterioso o complicato per prevenire l’obesità; semplicemente basta seguire uno stile di vita veramente sano unito all’assunzione moderata di integratori dimagranti come ad esempio Piperina & Curcuma Plus.

Principi di base di un’alimentazione sana

Seguendo alcuni principi basilari di un’alimentazione sana, potrai prevenire l’aumento di peso eccessivo e l’obesità.
Ridurrai anche il rischio di altre malattie croniche come malattie cardiache, diabete e cancro.

Il primo di questi principi è quello di concentrarsi sul mangiare almeno cinque o sette porzioni di frutta e verdura intera ogni giorno. Frutta e verdura costituiscono alimenti a basso contenuto calorico. Un rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha affermato che ci sono prove convincenti che mangiare frutta e verdura diminuisce il rischio di obesità.

Rispetto agli alimenti ipercalorici come gli alimenti trasformati ad alto contenuto di zuccheri e grassi, frutta e verdura hanno meno probabilità di contribuire all’obesità o al sovrappeso. E, poiché contengono quantità maggiori di fibre alimentari e altri nutrienti, sono associati a un minor rischio di diabete e insulino-resistenza . Per gli stessi motivi, fanno anche sentire le persone piene con meno calorie, contribuendo così a prevenire l’aumento di peso.

Un altro principio di un’alimentazione sana che contribuirà notevolmente alla prevenzione non solo dell’obesità ma di altre malattie croniche come il cancro, è quello di evitare cibi altamente raffinati e lavorati, come salumi o carni lavorate .
Sull’obesità, però, influiscono anche fattori legati allo stress e ormoni dello stress come il cortisolo, che causano aumento di peso e gonfiore.

Alcuni dei metodi più salutari per sconfiggere lo stress sono anche modi per diventare meno sedentari e combattere l’obesità in generale. Questi includono fare passeggiate regolari, sviluppare una routine di allenamento, passare il tempo con il vostro animale domestico e prendersi il tempo per preparare e gustare un pasto cucinato in casa.

Cause mediche

Ci sono alcuni disturbi medici che possono essere associati al sovrappeso e all’obesità. Alcune di queste condizioni includono ipotiroidismo, sindrome dell’ovaio policistico e sindrome di Cushing, per citarne alcuni.

Alcuni farmaci, come certi antidepressivi, sono notoriamente collegati all’aumento di peso.

Se ritieni che potresti essere ingrassato a causa di una condizione medica o aver notato aumento di peso dopo l’inizio di un farmaco, assicurati di discutere la tua preoccupazione con il tuo medico. Queste sono le cause dell’obesità che possono essere curate e di solito invertite, ma per farlo è necessario un intervento medico.

Il gene FTO sembra anche essere associato ad effetti sull’appetito, sull’assunzione di cibo e sull’indice di massa corporea (BMI) . Sulla base dei risultati degli studi, i ricercatori ora credono che possa esserci una relazione tra FTO, alimentazione incontrollata e obesità. Per controllare gli effetti di suddetto gene è consigliato assumere un integratore alimentare a base di acido idrossicitrico.

In uno studio su circa 1.000 pazienti in Sud Africa, gli scienziati hanno trovato quattro marcatori genetici (uno dei quali coinvolge il gene FTO) che erano associati a un IMC più elevato all’età di 13 anni.

Un altro studio che ha esaminato gli effetti dell’FTO in oltre 3.000 bambini cinesi ha rilevato che gli effetti dell’FTO su un IMC più elevato hanno portato anche a un rischio associato di ipertensione (ipertensione), che è noto essere causato dall’obesità.

Scoprire tali collegamenti può essere importante per i nuovi trattamenti per l’obesità. È persino possibile che un giorno la terapia genica possa essere usata per trattare l’obesità .

Ci sono molte cause note di obesità.
Il quadro più ampio della tua salute a lungo termine vale alcune piccole modifiche alla tua routine quotidiana.
Prima di tutto inizia evitando le bevande zuccherate, comprese bibite e bevande energetiche o sportive; dessert di grano come biscotti e torte; bevande alla frutta (raramente 100% di succo di frutta); caramella; e dessert caseari come il gelato. Inoltre, per una dieta sana è importante bere molta acqua. Infine, assicurati di evitare grassi insalubri (grassi saturi) e concentrati sulle fonti di grassi sani ( grassi monoinsaturi e polinsaturi), come avocado, olio d’oliva e noci.

Fai regolare esercizio fisico.
La maggior parte delle linee guida nazionali e internazionali raccomandano che l’adulto medio svolga almeno 150 minuti di attività fisica a intensità moderata a settimana.

Ti chiedi quale forma di esercizio sia la migliore per prevenire l’aumento di peso? Secondo una recente analisi scientifica, c’è una forma molto semplice di esercizio che farà tutte e tre le cose sopra (aiuta a perdere peso, ti aiuta a tenerlo sotto controllo e aiuta a prevenire il sovrappeso e l’obesità): la camminata svelta.

I ricercatori che hanno analizzato i dati dell’Indian Health Surveys annuale dal 1999 al 2012 hanno concluso che una semplice camminata di 30 minuti per cinque giorni alla settimana è stata più valida per tenere sotto controllo i chili rispetto al tempo trascorso in palestra. Gli studiosi hanno inoltre scoperto che “le persone che camminano a passo svelto o veloce hanno maggiori probabilità di avere un peso inferiore rispetto alle persone che fanno altre attività”.

Puoi andare al negozio di alimentari da dove vivi, o devi salire in macchina per arrivare al negozio? Per esempio, le cosiddette modalità attive di viaggio a piedi o in bicicletta hanno maggiori benefici per la salute rispetto alla guida di un’auto e maggiori possibilità di prevenire l’obesità.

In effetti, un nuovo movimento di design urbano noto come New Urbanism si è sviluppato con l’obiettivo di promuovere città più sane e più rispettose dell’ambiente, e dati recenti hanno dimostrato che questo movimento può influire anche sui tassi di sovrappeso e obesità.

Un altro modo per alleviare lo stress è impegnarsi nello yoga regolare, nel tai chi o nella pratica della meditazione. Un’altra attività stressante è trovare e ascoltare la musica che ami.

E non sottovalutare il ruolo che il tuo amico peloso può giocare nella condizione dello stress. La capacità degli animali domestici di calmarci è leggendaria. Gli studi hanno anche scoperto che avere un animale domestico può abbassare la pressione sanguigna, e altri studi hanno scoperto che gli animali domestici, in particolare i cani, aumentano il livello di attività fisica e possono aiutarti a evitare l’aumento di peso .
Altri studi hanno scoperto che gli adolescenti o i giovani adulti che vanno a letto tardi durante la settimana hanno maggiori probabilità di aumentare di peso nel tempo.

In uno studio su circa 3.500 adolescenti seguiti tra il 1994 e il 2009 nello Studio longitudinale nazionale sulla salute degli adolescenti, i ricercatori hanno esaminato il modo in cui le ore di riposo influenzano l’indice di massa corporea (BMI) nel tempo.

Questo risultato non sembra essere limitato agli adolescenti e ai giovani adulti. In un altro studio, i ricercatori hanno scoperto che dormire poche ore a notte, per i bambini di 4 anni e di 5 anni comportava nel tempo una maggiore probabilità di obesità. In particolare, i ricercatori hanno scoperto che le probabilità di diventare obesi erano più alte per i bambini che dormivano meno di circa 9,5 ore a notte, così come per i bambini che andavano a letto alle più tardi delle 21.00.

Il fatto che l’obesità sia una condizione prevenibile è una buona notizia. Prestando attenzione alle abitudini quotidiane di base e attenendosi a uno stile di vita sano unito all’assunzione di integratori alimentari specifici, è possibile evitare di sviluppare l’obesità. E se hai già l’obesità o il sovrappeso, passare a uno stile di vita più sano ti aiuterà a perdere peso. Anche se a volte può essere difficile, vale la pena.

EySkin siero contorno occhi: è davvero efficace? Recensioni e dove acquistarlo

Borse e occhiaie appartengono alla categoria dei più biasimati inestetismi. Essi, oltre ad essere odiati per il fattore estetico, vanno ad appesantire lo guardo rendendo il viso più stanco e affaticato. Nell’abituale routine di skincare sarebbe sempre opportuno inserire un prodotto che si prenda cura del contorno occhi. Tra tutti quelli presenti sul mercato ma restando nel Made in Italy, EySkin è un rivoluzionario siero per il contorno occhi proposto da Bioness, studiato per contrastare borse e occhiaie in maniera naturale. Non servirà ricorrere alla chirurgia.

Come funziona Eyskin siero contorno occhi?

EySkin è la una soluzione innovativa, efficace e naturale per contrastare il problema delle borse;  esse si presentano come dei rigonfiamenti della zona perioculare dovuti principalmente alla ritenzione idrica. Tuttavia la sola alimentazione non basta a risolvere il problema per cui bisogna trattarlo con prodotti specifici e mirati.

Il siero EySkin si utilizza in maniera molto semplice: basta applicarlo massaggiandolo con un polpastrello sulla zona interessata. Andrà ad idratare, nutrire e ammorbidire la pelle, rassodandola e migliorandone il colorito.

Come un classico siero, anche Eyeskin contorno occhi si presenta in un flacone da 50 ml con erogatore salva prodotto. Con l’utilizzo di questo siero si nota, sin dalle prime applicazioni, una consistente riduzione delle occhiaie e dell’accumulo di radicali liberi.

Da quali ingredienti è composto Eyskin siero contorno occhi?

EySkin è costiruito esclusivamente da ingredienti naturali non nocivi per la salute della pelle. Analizzando l’INCI, risulta è una buona percentuale di antiossidanti e complessi microsferici necessari per un efficace trattamento di riduzione delle occhiaie. Tutti gli ingredienti che compongono il siero sono dermatologicamente testati e ciò ne garantisce un possibile utilizzo su tutti i tipi di pelle, ed è un prodotto valido anche per gli uomini e non contiene parabeni, paraffina, coloranti,e petrolati. Nello specifico gli ingredienti sono i seguenti:

  • Ananas: ideale come antinfiammatorio naturale in quanto contrasta efficacemente borse e occhiaie
  • Vite rossa: efficace antiossidante, antinfiammatorio e antiedemigeno
  • estratto di Guaranà: attiva la lipasi lipolitica ed è antiedemigena

Il siero non contiene siliconi, glutine, allergeni. Stimola la naturale produzione di acido ialuronico ed è caratterizzato da ingredienti derivanti da agricoltura biologica. Eyskin è un prodotto cosmetico MADE IN ITALY.

Come si applica il siero EySkin contorno occhi?

Il siero contorno occhi EySkin si utilizza in modo pratico e veloce anche grazie alla confezione dotata di un erogatore salva prodotto, evitando gli sprechi. Essendo un prodotto decongestionante, subito dopo l’applicazione il contorno occhi e le palpebre appariranno più distese e defaticate. Il gonfiore delle occhiaie sarà notevolmente attenuato.

Si consiglia di applicare il siero contorno occhi 2 volte al giorno in contemporanea all’abituale skincare.

Bisogna detergere accuratamente il viso con un detergente specifico in base al tipo di pelle, rimuovendo completamente ogni traccia di make up. Dopodichè si procede con l’applicazione di Eyskin mediante piccoli movimenti circolari, con il polpastrello, dalla parte più interna procedendo verso l’esterno in modo da stimolare e riattivare la micro circolazione. Una volta che si assorbe completamente è possibile continuare con gli abituali trattamenti.

Dopo due settimane circa di utilizzo costante del prodotto, risulta possibile notare dei miglioramenti visibili.

Controindicazioni ed effetti collaterali di Eyskin contorno occhi

Il siero EySkin, è dermatologicamente testato ed ha superato una serie di test clinici (cruelty free)  non presenta nessuna controindicazione o effetti collaterali. Prima di applicare il prodotto sull’intera zona da trattare, si consiglia comunque di fare un test su una piccola zona per avere certezza di non riscontrare alcun tipo di irritazione e/o reazione. Eyskin è adatto a tutti i tipi di pelle, anche alla più sensibile.

Attenzione: tenere il prodotto lontano dalla portata dei bambini e in caso di eventuale contatto con gli occhi risciacquare con abbondante acqua. Il prodotto va utilizzato preferibilmente entro sei mesi dall’apertura della confezione; qualora essa non risultasse integra a causa della scorretta conservazione, se ne sconsiglia l’utilizzo per la zona perioculare.

Scopri di più sul sito ufficiale

Recensioni degli utilizzatori di Eyskin contorno occhi

Mirko Parisi, 29 anni: Ho cercato a lungo un prodotto davvero efficace perchè le occhiaie scurissime che ho sono davvero orribili. Con Eyeskin sto risolvendo il problema: dopo pochi giorni di utilizzo già posso dire di avere un miglioramento. continuerò il trattamento per vedere se realmente funziona.

Amelia Ghio, 44 anni: Da quando ero ragazza già avevo problemi di borse. Non sono mai riuscita a contrastarle prima di provare questo siero. lo applico ogni giorno prima dei miei soliti trattamenti e devo ammettere che è davvero un prodotto valido. Ora mi sento meglio quando mi guardo allo specchio.

Domenica Riccio, 61 anni: Non credo che un cosmetico possa fare miracoli ma non voglio neanche ricorrere alla chirurgia. Ho deciso allora di affidarmi nuovamente alla Bioness che anche questa volta mi ha sorpresa. Ero scettica, ma ora le mie borse sono più sgonfie e il mio viso è più luminoso. Soddisfatta.

 

Quanto costa e dove acquistare il siero contorno occhi EySkin

EySkin siero contorno occhi è un prodotto a marchio registrato acquistabile solo sul sito ufficiale, attualmente al prezzo di € 59,00 per la doppia confezione. Non si trova in farmacia, parafarmacia, negozi di cosmetica o su siti come Amazon, ebay e simili.

Per acquistare il siero contorno occhi EySkin basta solo compilare il modulo d’ordine con i propri dati personali e procedere all’invio dell’ordine.
Riceverete una chiamata dall’operatore che vi chiederà di confermare l’ordine effettuato.
La spedizione è gratuita in tutta Italia e si può usufruire del pagamento alla consegna. NON E’ NECESSARIO INSERIRE DATI SENSIBILI O IL NUMERO DELLA CARTA DI CREDITO. 

Acquista ora sul sito ufficiale

 

ATTENZIONE ALLE TRUFFE!
Raccomandiamo i visitatori di diffidare da siti ingannevoli ed acquistare solo ed esclusivamente dal sito ufficiale cliccando qui.

Barò ExtraLift siero viso antiage: Recensioni, Controindicazioni e dove acquistarla

Per molte persone, la ricerca di una pelle dall’aspetto più giovane è una battaglia costante. Le aziende farmaceutiche hanno prodotto innumerevoli pillole, lozioni e maschere costose che vantano la capacità di prevenire o ridurre i segni dell’invecchiamento, ma a quale costo?

Bombardare le cellule della pelle con sostanze chimiche aggressive può avere effetti controproducenti che possono non apparire per molti anni, ma alla fine il danno si manifesta sotto forma di malattie della pelle, invecchiamento accelerato e accumulo di sostanze tossiche in altri organi.

Fortunatamente, esistono alternative naturali efficaci e poco costose per combattere le rughe. Tra queste possiamo trovare Barò ExtraLift antiage.

Cos’è Baro ExtraLift antiage?

Barò siero anti-age è un prodotto naturale made in italy al 100%. Ogni giorno tante donne lo utilizzano per prevenire l’invecchiamento precoce e la comparsa di rughe antiestetiche.

Viene venduto in gocce e i risultati sono visibili già dopo pochissimi giorni di utilizzo quotidiano e costante.

L’effetto lifting è garantito e duraturo. Barò ExtraLift siero antiage, viene venduto in un flacone da 20 ml con contagocce.

Applicando Barò ExtraLift sul viso, sul collo e sul decolleté riuscirete a prevenire la comparsa di nuove rughe e ad eliminare quelle già presenti. Il prodotto presenta anche altri vantaggi, come quello di mantenere la pelle morbida e vellutata.

Per ottenere un effetto duraturo dovete applicare il prodotto quotidianamente un’ora prima di andare a letto.

Scopri di più sul sito ufficiale

Quali ingredienti contiene Barò ExtraLift siero viso antiage

Questo prodotto anti-age contiene esclusivamente ingredienti di origine naturale:

  • Semi di uva rossa biologica
  • Estratti di frutta
  • Glicerina
  • Fragranza profumata

Barò ExtraLift non contiene sostanze irritanti o nocive per la pelle, come coloranti, siliconi, petrolati, parabeni o alcool.

La prerogativa principale del prodotto è l’estratto dei semi di uva rossa, molto conosciuti perché ricchi di antiossidanti, come il beta-carotene, la vitamina C ed E. Inoltre, l’uva rossa possiede numerosi effetti benefici. Tra questi troviamo la protezione della pelle dai Raggi UV e la presenza di collagene che previene l’invecchiamento precoce.

Come si applica Barò ExtraLift siero viso antiage

Applicare le gocce Barò ExtraLift siero visto antiage è semplicissimo. Basta applicare il prodotto sulla parte del corpo interessata dalle rughe.

Il prodotto risulta essere molto efficace se viene applicato di sera. In questo modo i principi attivi possono agire di notte, quando la pelle è più rilassata. Prima di applicarle, bisogna detergere accuratamente la pelle con un detergente dermatologicamente testato ed eliminare i residui di trucco o altre creme applicate in precedenza. Dopo aver applicato le gocce, massaggiate con cura la parte fino a quando il prodotto non è stato assorbito totalmente dalla pelle.

Controindicazioni ed effetti collaterali di Barò ExtraLift siero viso antiage

Per nostra esperienza personale, possiamo affermare di essere davvero molto soddisfatti di questo prodotto. Spedizione rapida e gratuita, confezione arrivata integra e pelle ringiovanita in poco più di due settimane.

Il prodotto non presente controindicazioni o effetti collaterali noti. Tuttavia, raccomandiamo sempre di consultare il proprio medico curante se già avete avuto manifestazioni allergiche utilizzando un prodotto cosmetico. Sconsigliamo l’utilizzo in gravidanza e raccomandiamo di tenerlo sempre lontano dalla portata dei bambini.

Il prodotto, prima di essere messo sul mercato, ha superato scrupolosi test eseguiti in laboratorio da personale qualificato.

Recensioni degli utilizzatori di Barò Extralift siero viso antiage

Manila Carbone: Ho testato Barò ExtraLift siero visto antiage per una sola settimana e non ho notato particolari cambiamenti. Continuando scrupolosamente le applicazioni per oltre 3 settimane e la mia pelle risulta essere molto più liscia e le rughe più marcate stanno finalmente scomparendo. Devo dire che con tante truffe che si prendono in giro, questo prodotto ha davvero soddisfatto le mie aspettative!

Daniela Calende: Per il momento posso soltanto dirvi che il prodotto è arrivato dopo sole 48 ore dall’ordine. Spedizione rapidissima! Per quanto riguarda l’efficacia, non posso esprimere opinioni poichè lo utilizzo da soli tre giorni. Vi terrò aggiornati.

Paola Iannantuoni: Ho acquistato la terza confezione avendo approfittato la prima volta della promozione 2 al prezzo di una. I risultati sono davvero molto interessanti e ho deciso infatti di continuare il trattamento per rendere la mia pelle ancora liscia e idratata. Consigliato!

Dove acquistare Barò ExtraLift siero viso antiage e prezzo

Barò ExtraLift siero anti age non può essere acquistato in farmacia, in erboristeria o sui siti internet più conosciuti. Avete la possibilità di acquistarlo esclusivamente sul sito ufficiale. Il prezzo promozionale è di soli € 59,00.

Acquista ora sul sito ufficiale

Per acquistarlo basta seguire pochi semplici passaggi:

  1. Compilare il modulo d’ordine inserendo Nome, Cognome e numero di cellulare. NON AVETE NECESSITA DI INSERIRE DATI SENSIBILI O IL VOSTRO NUMERO DI CARTA DI CREDITO. PAGHERETE DIRETTAMENTE ALLA CONSEGNA. NON CORRETE NESSUN RISCHIO!
  2. Uno degli operatori vi contatterà per confermare l’ordine
  3. Attendere che il prodotto arrivi a casa vostra!

 

 

BioWhite polvere ultra sbiancante: Dove acquistarla, recensioni e prezzo

Cos’è Biowhite?

BioWhite è una formula rivoluzionaria a base di carbone bio-attivo, principio naturale che  che permette di eliminare completamente le macchie presenti sui denti. Utilizzato quotidianamente, BioWhite ridonerà ai tuoi denti il loro colore naturale.

Come dev’essere applicato BioWhite?

BioWhite può essere applicato come un classico dentifricio, inserendo lo spazzolino nel barattolo per poi strofinarlo con delicatezza sui denti. E’ un prodotto naturale al 100% e non contiene ingredienti dannosi per la salute. Il prodotto è particolarmente adatto ai fumatori, poichè è in grado di eliminare totalmente le macchie causate dalla nicotina e dal caffè. Bio White garantisce un risultato eccellente in termini di sbiancamento e non si avrà più il bisogno di recarsi dal dentista ad eseguire costosi interventi.

Quali sono gli ingredienti principali di BioWhite

La polvere ultra sbiancante BioWhite presenta i seguenti ingredienti principali:

Calcio: Il calcio è l’elemento più presente nell’organismo. La sua presenza si riscontra nello scheletro in una percentuale del 99%, ammassato nello stato di carbonato.

Carbone attivo: il carbone attivo è un prodotto carbonizzato non pericoloso, dotato di una struttura porosa e una superficie interna grandissima. E’ fortemente noto per le sue proprietà sbiancanti.

Come va utilizzata la polvere sbiancante BioWhite

La polvere sbiancante BioWhite è semplicissima da utilizzare. Basta seguire i seguenti passaggi:

  • Inserire lo spazzolino nel barattolo di BioWhite senza bagnarlo con acqua
  • Strofinare con delicatezza sui denti, applicando il prodotto in ogni angolo della bocca
  • Lasciare agire BioWhite per 5 minuti
  • Risciaquare accuratamente con acqua fredda

Il prodotto va utilizzato 3 volte al giorno dopo i pasti. Non occorre utilizzare il normale dentifricio dopo aver lavato i denti con BioWhite.

Controindicazioni ed effetti collaterali di BioWhite

BioWhite è un prodotto totalmente naturale e ha superato scrupolosi test di laboratorio. L’utilizzo del prodotto è indicato anche per denti sensibili e non presenta particolari controindicazioni o effetti collaterali. Tuttavia, vi sono particolari situazioni in cui è sconsigliato, ad esempio in presenza di impianti dentali.

Scopri di più sul sito ufficiale

Opinioni degli utilizzatori di BioWhite

Di seguito vi riportiamo alcune opinioni trovate sui forum e sui social degli utilizzatori del prodotto:

Massimo Lombardozzi, 31 anni: Utilizzo il prodotto da pochi giorni e non riesco ancora ad esprimere un’opinione certa sulla sua efficacia. E’ ancora troppo presto. Vi farò sapere tra qualche settimana.

Amalia Sanniti, 24 anni: Ho deciso di acquistare il prodotto perchè purtroppo sono un’accanita fumatrice. Le macchie di nicotina avevano ormai preso il sopravvento sui miei denti. Da quando utilizzo BioWhite ho notato netti miglioramenti e posso affermare che l’80% delle macchie sono scomparse. Consiglio il prodotto soprattutto a chi va spesso dal dentista spendendo tanti soldi!

Michela Spalato, 43 anni: La consegna del prodotto è avvenuta in soli 2 giorni lavorativi. Precisi, puntuali e meticolosi nel confezionamento (scatola del prodotto perfettamente integra). Il prodotto ha un sapore paragonabile a quello di un dentifricio alla menta. I risultati, per me che non fumo e bevo pochissimi caffè, sono visibili già dopo 3 giorni dalla prima applicazione. Consigliatissimo!

Dove acquistare BioWhite e quanto costa

Il prodotto originale BioWhite in barattolo da 30 grammi, è acquistabile esclusivamente dal sito ufficiale. Non potete trovarlo in farmacia, nei supermercati o sui classici siti web più famosi. Bio White è in vendita al prezzo scontato di € 39,00 con spedizione gratuita e pagamento direttamente al corriere alla consegna.

Ordina ora sul sito ufficiale

Per effettuare l’ordine basta eseguire questi semplicissimi passaggi:

  1. Recarsi sul sito ufficiale del prodotto
  2. Compilare il modulo d’ordine con i propri dati personali
  3. Attendere la consegna del prodotto, che avviene solitamente entro 3 giorni lavorativi.

 

Biowhite polvere ultra sbiancante

Quali Sono Le Ragioni Principali Per Le Quali Una Dieta Fallisce?

Se consideriamo un italiano medio notiamo che proverà a seguire una dieta per 4-6 volte all’anno. Ciò significa che il primo, il secondo ed il terzo tentativo non hanno avuto successo. È un circolo vizioso che ti demotiva e ti fa credere che potrai avere successo usando solamente i super poteri.

Non è così. Prenditi un minuto per dare un’occhiata a queste quattro ragioni per le quali la maggior parte delle diete falliscono, e per poi trovare un piano dietetico che oltrepassi questi ostacoli. Ti potrai trovare velocemente sulla strada che porta al successo.

Vediamo ora i quattro fattori chiave:

Assunzione di Calorie Irrealistica

Usare il “metodo del digiuno” ti porterà solamente a fallire. Consumando così poco cibo, il tuo corpo smetterà di funzionare per conservare energia.

Quando questo accade il tuo corpo si indirizza verso un punto morto. Certamente dovrai diminuire le calorie che assumi durante il giorno per vedere un’effettiva perdita di grasso, ma hai bisogno di farlo in modo tale da poter mantenere attivo il tuo metabolismo.

Mancanza di Sazietà-Sostanze Nutritive Stimolanti

Un altro grande problema presente nella maggior parte delle diete convenzionali è che non forniscono come dovrebbero i due nutrienti principali: proteine e fibre. Per funzionare alla perfezione hai bisogno di proteine. Inoltre le proteine si scompongono più lentamente, dandoti la sensazione di essere sazio più a lungo.

Proteine e fibre alimentari che si trovano nella frutta e nella verdura fresca, fanno sì che la digestione rallenti ancora di più.

Molte diete drastiche sono davvero carenti di proteine. Mentre raccomandano di consumare molta verdura, molte scoraggiano l’assunzione di frutta.

Se invece concentrerai la tua dieta su questi due nutrienti potrai vedere dei risultati più veloci e duraturi ed allo stesso tempo goderti la tua dieta..

Tempo Da Utilizzare Per Preparare I Pasti

Chi ha a disposizione un’ora ogni giorno da usare per prepararsi da mangiare? Io no di certo, e sicuramente nemmeno tu. Molti piani dietetici sono così complicati che spesso richiedono anche questo sforzo. Se questo descrive proprio la tua dieta, capisco molto bene perché tu stia fallendo.

In alternativa vorresti trovare un approccio che ti dia delle semplici e basiche linee guida da seguire che ti aiuteranno ad avere dei reali risultati.

Questo piano non richiede ore e ore di sforzi ogni settimana. In quel caso, ti starebbe rubando tempo libero che potresti usare per ricompensarti dei tuoi sforzi. Una dieta dovrebbe lavorare con il tuo stile di vita, non contro di lui. Quando troverai un piano che funzioni in questo modo, ti consiglio di tenertelo stretto.

Approccio a Lungo Termine

Probabilmente avrai sentito dire che ogni dieta dovrebbe seguire un approccio a lungo termine.

Questo è un consiglio eccellente.

Tuttavia, se è previsto che il tuo piano dietetico duri mesi, di sicuro la motivazione andrà calando di giorno in giorno.

Devi trovare una dieta con una data conclusiva ben definita. Due settimane sono un periodo di tempo perfetto perché sono perfette per creare delle abitudini durature. Due settimane sono anche abbastanza per poter iniziare a vedere dei bei risultati, ma non troppo brevi per perdere motivazione.

Qualsiasi persona disposta a perdere peso può seguire una dieta di due settimane. Questo è fondamentale per La Dieta delle 2 Settimane. In moltissimi casi la trasformazione iniziale è così evidente che le persone rimangono fortemente motivate a continuare a bruciare grassi. Il successo porta al successo.

I 3 Errori Più Comuni Commessi Dalle Donne A Dieta

Una donna a dieta ha molti pretendenti. Il mondo che comprende la perdita di peso è pieno di compagnie ed esperti che competono per avere la sua attenzione, spesso distribuendo una cattiva informazione e facendo promesse che poi non mantengono.

È così prevedibile. Vogliono semplicemente farti entrare nel loro portafoglio.

Se sei una donna che sta combattendo per perdere peso, c’è una buona possibilità tu abbia seguito delle informazioni sbagliate, che ti hanno portato a fare uno o più errori. Anche solo una piccola parte di informazioni errate può farti sembrare impossibile perdere peso.

Non è complicato come sembra. Conoscendo questi errori potrai sbloccare velocemente il tuo potenziale e tornare ad avere risultati.

Diamo un’occhiata a quattro errori che si commettono quando si sta provando a perdere peso.

Diete della Fame

Se 1400 calorie sono un buon numero, 1000 saranno ancora meglio, giusto?

Sbagliato.

Il tuo corpo ha bisogno di energie per bruciare grasso nella maniera corretta. Anche se può sembrare strano, se elimini troppe calorie, il tuo corpo conserverà ed immagazzinerà delle riserve di grasso.

Pensa agli animali selvatici in inverno. Quando iniziano a mangiare sempre meno giorno dopo giorno, il loro corpo inizia a “preoccuparsi” ed a prepararsi per una lunga assenza di cibo. Il tuo corpo funziona nello stesso modo. Assumendo troppo poco cibo, il tuo corpo immagazzinerà riserve di energia (cioè grasso) il più a lungo possibile. Potrai notare magari un successo iniziale, che però si trasformerà presto in una farsa.

Devi diminuire le calorie moderatamente, usando il metodo spiegato nel piano della Dieta delle 2 Settimane. Questo piano ti assicura di riuscire a tenere attivo il metabolismo per poter ottimizzare la perdita di grasso.

Esagerare Con Il Cardiofitness

Se c’è un errore che la maggior parte delle donne hanno in comune, è quello di trascorrere troppo tempo facendo cardiofitness. Anche se alcuni tipi di cardiofitness possono essere davvero benefici per dimagrire, non c’è motivo di incatenarti al tapis roulant, alla cyclette, o alla macchina ellittica. Infatti, esagerare può causare più danni che benefici.

In alternativa, quello che ti serve è un semplice programma per perdere peso che si concentra su alcuni punti per renderti più forte.

Vai a vedere il programma di allenamento della Dieta delle 2 Settimane se hai bisogno di assistenza in questa fase. Questo programma racchiude i migliori esercizi per bruciare calorie, rinforzare, tonificare il tuo corpo e perdere grasso velocemente.

Ultra Complicare Il Processo

Ed ecco l’ultimo grande errore che molte donne commettono quando diventano vittime di complicatissimi programmi dietetici. I piani dietetici formati da milioni di regole portano solo a fare confusione, a demoralizzarti ed alla fine a mollare.

La semplicità è la cosa migliore. Poche semplici ed intelligenti linee guida sono molto più efficaci per vedere dei risultati.

Perdere peso non è una scienza esatta. Devi capire come alimentare il tuo corpo con i giusti cibi e con la giusta quantità di energia. In questo modo incoraggerai il tuo corpo a bruciare cellule adipose e trasformarle in energia.

Per una trasformazione radicale usa il piano che ti fornisce La Dieta delle 2 Settimane, ha già prodotto incredibili risultati per migliaia di persone, e non ti farà sentire come se avessi bisogno di un dottorato in nutrizione per avere successo.

Se sai di fare uno di questi errori, perdonati e fai un cambiamento, rimettiti in carreggiata per avere un futuro più sano ed energico.